Startup - Incubatore SEI

Qui puoi scoprire i bandi
attualmente disponibili che
ti possono aiutare nello
sviluppo della tua idea innovativa.

  • La prima Call for Ideas di Incubatore SEI per dare la possibilità ai giovani di dar forma al futuro. Un percorso di incubazione del valore di 25.000€ per 20 idee imprenditoriali. Clicca per continuare a leggere.

  • Smart&Start Italia è l’incentivo che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative. Finanzia progetti compresi tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro.
    Le domande possono essere inviate esclusivamente online attraverso la piattaforma web di Invitalia dal 20 Gennaio 2020. Non ci sono scadenze né graduatorie. Invitalia valuta le domande in base all’ordine di arrivo, fino ad esaurimento dei fondi.
    Smart&Start Italia finanzia le startup innovative costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese.
    Chi può chiedere un finanziamento:

      • Startup innovative di piccola dimensione, costituite da non più di 60 mesi.
      • Team di persone fisiche che vogliono costituire una startup innovativa in Italia, anche se residenti all’estero, o cittadini stranieri in possesso dello “startup Visa”.
      • Imprese straniere che si impegnano a istituire almeno una sede sul territorio italiano

    Per approfondimenti sui requisiti, compila il nostro modulo di contatto.

  • Cultura Crea sostiene la nascita e la crescita di iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell’industria culturale-turistica che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

    Sono beneficiari della misura le micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale e creativa, inclusi i team di persone che vogliono costituire una società, e ai soggetti del terzo settore che vogliono realizzare i loro progetti di investimento in Basilicata, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. In particolare:

    – l’incentivo per la “Creazione di nuove imprese nell’industria culturale” finanzia:

    • team di persone fisiche che vogliono costituire una impresa, purché la costituzione avvenga entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni.
    • le imprese costituite in forma societaria da non oltre 36 mesi, comprese le cooperative

    – l’incentivo per lo “Sviluppo delle imprese dell’industria culturale” finanzia:

    • le imprese costituite in forma societaria da non meno di 36 mesi, comprese le cooperative.

    – l’incentivo per il “Sostegno ai soggetti del terzo settore dell’industria culturale” finanzia:

    • imprese e soggetti del terzo settore.

    Per approfondimenti sui requisiti, compila il nostro modulo di contatto.

  • L’Agevolazione Resto al Sud è un incentivo rivolto ad imprenditori al di sotto di 56 anni per favorire la nascita di nuove attività imprenditoriali e iniziative di liberi professionisti. Sono destinatarie dell’incentivo le nuove attività e quelle avviate dal 21 giugno 2017.

    L’Incentivo previsto da Invitalia è quindi diretto all’avvio o esercizio di attività nei territori delle Regioni Italiane del Mezzogiorno ed in aggiunta anche nelle aree del cratere sismico del Centro Italia: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Lazio, Marche, Umbria. Territori oggi ampliati con l’ammissione delle Isole Minori del Centro Nord.

    Beneficiari:

    • attività produttive nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca ed acquacoltura;
      fornitura di servizi alle imprese ed alle persone;
    • turismo;
    • attività libero-professionali (in forma individuale e/o in forma societaria);
    • attività commerciali.

    Per approfondimenti sui requisiti, compila il nostro modulo di contatto.

  • Incentivi per la nascita, lo sviluppo, il consolidamento di imprese femminili su tutto il territorio italiano. Agevolazioni concesse dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestite da Invitalia. Dotazione finanziaria pari a 40 milioni di euro.

    Sono beneficiarie dell’agevolazione imprese femminili (intese come imprese a prevalente partecipazione femminile e lavoratrici autonome) di qualsiasi dimensione, con sede legale e/o operativa ubicata su tutto il territorio nazionale, già costituite o di nuova costituzione, attraverso la concessione di agevolazioni nell’ambito di una delle due seguenti linee di azione: incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili; incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili.

    In particolare, possono beneficiare degli “incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili” di cui alla precedente lettera a), le imprese femminili costituite da meno di dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, e le lavoratrici autonome in possesso della partita IVA aperta da meno di dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione. Possono presentare domanda, inoltre, le persone fisiche che intendono costituire una nuova impresa femminile.

    Possono beneficiare degli “incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili” di cui al precedente punto B, le imprese femminili costituite da almeno dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, e le lavoratrici autonome in possesso della partita IVA aperta da almeno dodici mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione.

    Per approfondimenti sui requisiti, compila il nostro modulo di contatto.

  • Il Fondo è uno strumento finanziario composto da un contributo a fondo perduto e un finanziamento agevolato finalizzato al sostegno degli investimenti per la realizzazione di investimenti di rafforzamento e ristrutturazione aziendale e di innovazione produttiva, organizzativa e di efficienza energetica, dettate dai paradigmi post COVID-19.

    Beneficiari:

    • Piccole e microimprese, che siano costituite ed iscritte nel Registro delle imprese della Camera di Commercio, industria, artigianato e agricoltura, competente per il territorio da almeno 12 mesi antecedenti alla data di pubblicazione del presente Avviso sul BURC;
    • Liberi professionisti che sono equiparati alle PMI ai fini dell’accesso alle agevolazioni previste dalla programmazione dei fondi strutturali 2014 – 2020, che siano titolari di Partita IVA da almeno 12 mesi antecedenti la data di pubblicazione del presente Avviso sul BURC.

    Le risorse messe a disposizione dalla Regione Campania sono pari ad euro 196.5 milioni a valere su Fondi POR FESR. La Domanda può essere presentata dalle ore 12:00 del giorno 10 febbraio 2022 e fino alle ore 12:00 del giorno 14 marzo 2022.

    Per approfondimenti sui requisiti, compila il nostro modulo di contatto.

Contattaci

Vogliamo conoscerti

Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!

Insights

Articoli recenti

I percorsi dell’innovazione nelle PMI Italiane
I percorsi dell’innovazione nelle PMI Italiane 695 489 Incubatore SEI

I percorsi dell’innovazione nelle PMI Italiane

Come accedere a nuovi modelli di business, fornendo nuove competenze al di fuori del perimetro aziendale attraverso diverse pratiche di Open Innovation. Autore: Vincenzo Vitale – CEO di Incubatore SEI Quando parliamo di innovazione si tende a fare riferimento ad una innovazione radicale, o più spesso definita come disruptive. L’esempio perfetto che accompagna tale fenomeno…

COVID-19 e Globalizzazione: perché il virus potrebbe cambiare il mercato globale 2560 1873 Incubatore SEI

COVID-19 e Globalizzazione: perché il virus potrebbe cambiare il mercato globale

La sopraggiunta pandemia causata dal Covid-19 ha avuto effetti molto importanti sul sistema produttivo italiano e internazionale. La rapida diffusione del virus è avvenuta in un momento molto delicato in cui il sistema della globalizzazione era già seriamente minacciato dalla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e dalla crescente incertezza sul futuro del libero…

L’overshoot day dell’Italia
L’overshoot day dell’Italia 1024 797 Incubatore SEI

L’overshoot day dell’Italia

Il 14 maggio 2020 è il giorno stabilito per l’overshoot day italiano, ma con il covid-19 qualcosa sembra essere cambiata. L’Earth Overshoot Day (EOD) rappresenta il “giorno del superamento” del consumo di risorse da parte dell’uomo parametrato alla capacità che ha il pianeta di rigenerarle. In passato questo “superamento” era conosciuto come “Giorno del debito…

Iscriviti alla
nostra newsletter

Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!
Il campo è obbligatiorio!